Artsandcraftsassoc

Artsandcraftsassoc

Scaricare gpx da google maps

Posted on Author Fausar Posted in Grafica e design

  1. Google Earth (Windows/OS X/Linux)
  2. Come usare lo smartphone per seguire le tracce
  3. Mikis' Bookmarks

Buonasera a tutti, ieri sera ho preparato l'uscita di domenica ed ho salvato il precorso, con parecchie svolte (da 9 a 11) ed ho salvato il relativo. 5 – Selezione della Raccolta; Cliccare quindi su File -> Importa in “Raccolta” e selezionare il file KML scaricato da Google My Maps (Fig. 6). Google maps mostra una pagina in cui trascinare o selezionare il file da importare. I file supportati, oltre allo standard KML, sono: GPX, CSV ed il formato excel. Ad esempio qui metto 2 link da cui è possibile scaricare dei file gpx che descrivono dei percorsi, ma non è difficile trovarne altri sul web con.

Nome: scaricare gpx da google maps
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 31.17 MB

Hai mai pensato di tracciare i percorsi delle tue escursioni per poterli poi rivedere con calma sul computer? O magari di esaminare in anticipo i possibili percorsi che potresti fare per poterne esaminare le caratteristiche. Vanno tutti bene per quello che stiamo per fare. I file gpx la sigla significa GPS eXchange rappresentano uno standard nella memorizzazione di informazioni relative a percorsi.

Si tratta di un formato aperto compatibile XML che permette il trasferimento di dati tra dispositivi. Un file di questo tipo contiene informazioni che rappresentano punti di un percorso, dei quali conosciamo le coordinate di latitudine, longitudine ed elevazione.

Con questo metodo è possibile eliminare i punti non utilizzati in maniera "intelligente". I punti più importanti vengono riconosciuti e non vengono eliminati.

Google Earth (Windows/OS X/Linux)

È possibile regolare l'intensità di correzione. Con unacorrezione debole vengono eliminati pochi punti e con una correzione forte vengono eliminati più punti.

Qui è possibile scaricare il file del percorso attuale. Scegliere il formato e cliccare su scarica. Nessuna riduzione, tutti i punti vengono esportati. Per la riduzione possono essere utilizzati due metodi: la prima è matematica, quindi l'eliminazione dei punti avviene tramite un semplice principio matematico e la seconda tramite il più complesso algoritmo di Douglas-Peucker.

È possibile combinare entrambi i metodi, cliccando su "ridurre percorso" e riducendo il percorso tramite la barra.

Come usare lo smartphone per seguire le tracce

Se avete dei percorsi sul disco rigido o in rete e volete modificarli, potete importarli direttamente nella mappa. Il formato viene riconosciuto automaticamente. Il percorso appena creato viene sovrascritto. Exciting News: We've joined the AllTrails family!

Learn More. Toggle navigation.

Mikis' Bookmarks

Crea Creare percorso Creare percorso. Durata stimata La durata è stimata sulla base della lunghezza del percorso e della velocità indicata. Possono contenere semplici punti di interesse ad esempio le vette con I loro nomi, un elenco di capanne e rifugi , oppure le tracce della nostra escursione come un percorso di un navigatore satellitare, fatto da molti punti collegati fra loro con delle linee colorate.

Questi file NON sono indispensabili, sono solo un contributo per aiutarci ad identificare punti, monti o percorsi. Se non disponete del file KML , ma di file in formato Garmin, SwissMap, ecc, esiste un valido convertitore libero, GPSbabel , che converte fra loro moltissimi formati, kml, gpx, xol di swissmap, garmin, plt, wpt di oziexplorer. L' uso è intuitivo, si seleziona il file ed il formato di partenza, il file ed il formato in uscita, poi click su VAI e procede.

Tra le opzioni interessanti, la possibilità di semplificare la traccia, ovvero quando la traccia è fatta da un numero enorme di punti anche più di , i file diventano grandi e tutte le operazioni rallentate.

Semplificando togliendo quindi dei punti in modo automatico , si perde in precisione, ma si guadagna nel tempo di elaboarazione. Apriamo il tool Google- Earth. Ci appare una finestra come quella qui sotto.

In alto il menù dei comandi, a sinistra I comandi di navigazione, il primo ci permette di cambiare il punto di visione nelle quattro direzioni cardinali, il secondo ci permette di muoverci nelle varie direzioni, il terzo attiva lo zoom avanti- indietro. Selezionando il segno di spunta sulla categoria si accende e spegne il 'livello' di tutta la categoria. Meno livelli sono selezionati, più veloce ed immediata sarà la navigazione.

Vediamo ora come aprire un nostro file KML. I file. La visualizzazione viene subito centrata ed ingrandita nell' area attorno ai punti caricati. Primo dal suo versante nord , potete spostarvi ed ingrandire ed anche modificare la visione 3D.

Sopra un esempio di una vista 3D.


Nuovi articoli: