Artsandcraftsassoc

Artsandcraftsassoc

Abbonamento mezzi pubblici 730 scarica

Posted on Author Megrel Posted in Internet

L'abbonamento ai mezzi pubblici può essere portato in detrazione fiscale con il modello / Di seguito le istruzioni dell'Agenzia delle . «Detrazione trasporto pubblico 19% costo abbonamento Decreto fiscale rimborso e compensazioni novità, cosa cambia. Bonus trasporti nel /, detrazione abbonamenti mezzi pubblici: si possono scaricare dalle tasse i costi sostenuti per l'acquisto di abbonamenti Detrazione dell'abbonamento ai mezzi pubblici nel modello / 7 settembre - Le spese sostenute per l'acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale, a partire.

Nome: abbonamento mezzi pubblici 730 scarica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 51.35 MB

Quali abbonamenti sono detraibili Il riferimento di legge è a tutti quegli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale, quindi la norma interessa tutti i pendolari, anche quelli che utilizzano i treni ad alta velocità.

Pertanto dovrebbero rientrare nell'agevolazione fiscale tutti gli abbonamenti che comportano un utilizzo continuo del mezzo di trasporto pubblico. I biglietti orari o giornalieri non dovrebbero essere inseriti nell'agevolazione fiscale.

Quindi non possono beneficiare dell'agevolazione i titoli di viaggio con una durata oraria, anche se superiore a quella giornaliera esempio i biglietti che consentono un abbonamento per 3 giorni. Per servizi di trasporto pubblico locale, regionale o interregionale devono intendersi quelli aventi ad oggetto trasporto di persone, ad accesso generalizzato, resi da enti pubblici ovvero da soggetti privati affidatari del servizio pubblico sulla base di specifiche concessioni o autorizzazioni da parte di soggetti pubblici.

Quindi dovrebbero rientrare nell'agevolazione qualsiasi abbonamento al trasporto pubblico, indipendentemente dal mezzo utilizzato autobus, treni, navi, ecc. Quando si parla di trasporto pubblico locale, regionale o interregionale, si intende anche il trasferimento tra diverse regioni.

Quindi dovrebbero rientrare nell'agevolazione qualsiasi abbonamento al trasporto pubblico, indipendentemente dal mezzo utilizzato autobus, treni, navi, ecc.

Quando si parla di trasporto pubblico locale, regionale o interregionale, si intende anche il trasferimento tra diverse regioni.

La detrazione mezzi pubblici spetta anche per i familiari Vediamo ora a chi spetta e per quali familiari spetta la detrazione. Quindi la detrazione per spese per abbonamenti pubblici spettano anche per coniuge non legalmente ed effettivamente separato e figli a carico naturali riconosciuti, adottivi e affidati.

In sostanza per poter "scaricare" le spese per l'abbonamento ai trasporti pubblici nel modello occorre conservare il titolo di viaggio, quindi l'abbonamento. Nell'abbonamento, per essere ritenuto valido ai fini fiscali, occorre che vi siano delle precise indicazioni quali: ditta, denominazione o ragione sociale o nome e cognome della persona fisica ovvero il logos distintivo dell'impresa e numero di partita IVA del soggetto emittente il titolo di viaggio o che effettua la prestazione di trasporto; descrizione delle caratteristiche del trasporto; ammontare dei corrispettivi dovuti; data da apporre al momento dell'emissione o della utilizzazione.

Il trasporto aziendale. Dal la normativa sul tema si allarga.

Vediamo perché. Questa esclusione vale anche nel caso in cui sia di durata superiore a quella giornaliera o anche maggiore tipo 48, 72 ore.

Il risparmio massimo fruibile pertanto nel caso di acquisto di un abbonamento di euro sarà pari massimo a 47,5 euro. Possiamo quindi dire che il beneficio pur non valendo moltissimo al livello di singolo contribuente va ad interessare una moltitudine importante di persone.

Si parla specificamente di rimborso di titoli di viaggio. Qui è da capire cosa debe intendersi per titoli di viaggio ossia se parliamo dei rimborsi spese per le trasferte o solo per esempio dei rimborsi spese per il tragitto casa-lavoro o lavoro-casa.

Ritengo che non parliamo di spese per trasferte al momento anche se per come è scritta potrebbe prestare il fianco ad interpretazioni estensive o strumentalizzazioni del disposto normativo. Nella pratica queste non saranno più considerate un fringe benefit in capo al dipendente e non saranno addebitate più in busta paga come reddito da lavoro dipendente.


Nuovi articoli: