Artsandcraftsassoc

Artsandcraftsassoc

Le caldaie a condensazione hanno bisogno dello scarico

Posted on Author Zukus Posted in Libri

Presti, che ha dovuto fare una bella riparazione al suo impianto per aver trascurato l'aspetto dello scarico della condensa della sua caldaia. Il nostro cliente Sig. L'installazione di una caldaia a condensazione è in realtà un non salgono autonomamente lungo la canna fumaria, ma hanno bisogno di di condensa della caldaia venga miscelata con quella dello scarico domestico. CALDAIE E SCARICO CONDENSA: CHIARIMENTI punto di riferimento del campionamento va posizionato a monte dell'immissione dello scarico del recapito. Mi ha detto che non si poteva mettere una caldaia a condensazione dal Settembre , qualora la caldaia scarichi i fumi della combustione in pena l'​insorgenza di fenomeni di corrosione e deterioramento dello stesso.

Nome: le caldaie a condensazione hanno bisogno dello scarico
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 22.74 Megabytes

È corretto? La norma che tratta in maniera esaustiva lo scarico delle condense è la UNI Sistemi per lo scarico delle condense. Appendice A. I reflui domestici, prodotti in grande quantità, hanno una notevole basicità; essi inoltre hanno la capacità di formare nelle condutture un deposito con proprietà tampone rispetto agli acidi. Per contro la quantità massima di condensa producibile per esempio da una caldaia a condensazione a gas naturale con portata termica 24 kW vedere punto A.

Per il trattamento delle condense si indicano i seguenti casi: Installazione in unità ad uso abitativo: per tali utilizzi non si rendono necessari particolari accorgimenti essendo i condensati abbondantemente neutralizzati dai prodotti del lavaggio e degli altri scarichi domestici.

Si tratta di un tubo di plastica che deve essere collegato agli scarichi fognari. La norma attuale, non prevede per i dispositivi al di sotto di 35 kW che la condensa dia trattata chimicamente prima di convogliare negli scarichi ma, bisogna sempre tenere presente che le vecchie grondaie in rame o i tubi di piombo, con il passare degli anni, possono venire corrosi dalla condensa prodotta.

Il combustibile, bruciando, produce sostanza residue: per la maggior parte acqua ed anidride carbonica. Anche se le caldaie a condensazione più vendute sono quelle da 24 kw, si precisa che per le abitazioni più grandi potrebbero non bastare.

Ancor prima di valutare le dimensioni della calderina stessa, ingegnandovi per calcolare le misure che dovrebbe occupare sul muro, meglio assicurarsi di stimare il coefficiente energetico con accuratezza e scegliere uno strumento giusto, rispetto i metri quadri della casa e le temperature medie annuali della località geografica in cui verrà installata.

Resistenza Tra gli aspetti non troppo positivi di una caldaia a condensazione vi è una resistenza media. Prodotti per la sua cura come anticorrosivi, dosatori di polifosfati e disincrostatorri possono scongiurare danni, anche gravi, come nel caso della caldaia a condensazione che non parte più oppure non scalda.

In realtà questo tipo di generatori è sempre più difficile da trovare. Se scegliete comunque di installare una caldaia non a condensazione fabbricata prima del , per lo scarico a parete della caldaia a gas dovrete dimostrare: che la nuova caldaia ne sostituisce uno rendimento minore installato prima del 31 agosto Della presenza del vecchio generatore deve essere data prova certa, presentando tutte le documentazioni di legge, non basta una semplice prova di acquisto.

In questi casi è possibile scaricare a parete se non esisteva già un sistema di scarico a tetto adeguato alla condensazione, sia esso singolo o ramificato. Se ad esempio la caldaia precedente, non a condensazione, scaricava in una canna fumaria collettiva, la nuova caldaia potrà scaricare a parete se la vecchia canna non è adeguata alla condensazione.

In molti casi, infatti, le vecchie canne fumarie non possono lavorare con le nuove caldaie a condensazione. In questo caso è legittimo scaricare direttamente a parete.

Essi funzionano in modo che, quando la richiesta termica è piccola, si attiva la sola pompa di calore. Quando la richiesta diventa troppo alta, o quando la temperatura esterna scende troppo e la pompa di calore lavorerebbe male, entra in funzione la caldaia, che in questo modo copre solo i picchi di potenza.


Nuovi articoli: