Artsandcraftsassoc

Artsandcraftsassoc

Scaricare reattore per lampade a

Posted on Author Gojin Posted in Libri

Scopri un'ampia gamma di reattori per lampade a scarica dei marchi più alti. Approfitta di: | Prezzi bassi | Spedizione rapida | Garanzia estesa |. Scopri ampia scelta e offerte convenienti per acquistare Reattori e Accenditori per Lampade a Scarica, Hqi, Ioduri Metallici e Vapori di Mercurio. Spedizione. In questa categoria sono disponibili reattori e accenditori per le più svariate lampade a scarica. Il reattore e l'accenditore sono indispensabili per l'accensione di. Nessuno Uncategorized Accenditori elettronici. Alimentatori per lampade fluorescenti. Driver indipendenti. Sistemi di alimentazione da incorporare. Sistemi di.

Nome: scaricare reattore per lampade a
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 48.55 MB

Possono essere presenti elettrodi supplementari per l'innesco. Solitamente le lampade a bassa pressione sono a forma di tubo diritto o curvato a U, mentre le lampade ad alta pressione sono costituite da una piccola ampolla di quarzo adatto a resistere a temperature più elevate. L'emissione luminosa è monocromatica o limitata alle righe di emissione spettrale del gas contenuto, se questo è a bassa pressione.

Possono essere necessari diversi minuti perché la lampada inizi a produrre una luce accettabile e in molti casi questo è un limite. La tensione di rete non è sufficiente per innescare la scarica, per cui è necessario provvedere con opportuni circuiti a provocare una prima ionizzazione del gas.

In altri tubi è presente un elettrodo di innesco posto a brevissima distanza da uno dei due elettrodi ordinari: questo elettrodo viene brevemente alimentato con la normale tensione di rete che, data la distanza ridotta, è ora sufficiente per innescare un piccolo arco; il riscaldamento e l'emissione di ioni e radiazioni provoca l'innesco del restante gas.

Un ulteriore metodo per accendere la lampada è quello di sottoporla a un campo elettromagnetico ad alta frequenza, da decine di kilohertz a molti megahertz.

Esso e' costituito da un piccolo tubo a scarica ad argo, in cui uno degli elettrodi e' formato da una lamina bimetallica curva. Quando il circuito viene inserito sulla rete, la tensione di linea applicata agli elettrodi dello starter, da luogo ad un piccolo arco che fa piegare la lamina bimetallica verso l'elettrodo fisso fino a portarla a contatto con essa, es a determinare un corto circuito con il relativo flusso di corrente che provoca il riscaldamento dei catodi del tubo fluorescente.

Nello stesso tempo cessa la carica nell'argo entro lo starter e percio' il bimetallo si raffredda ed il contatto si riapre. La tensione di linea viene cosi' applicata agli elettrodi del tubo fluorescente ed innesca l'arco solo se si e' ottunuta una sufficiente emissione termoionica, in caso contrario si ripete il ciclo. Lo stesso scopo si puo' ottenere con reattori speciali anche elettronici senza utilizzare lo starter.

Per questo gli elettrodi dei tubi sono spesso costituiti da un filamento con le due estremità riportate su contatti elettrici esterni.

Un dispositivo, lo starter, alimenta i filamenti per breve tempo fino all'innesco della scarica. I filamenti incandescenti emmetono elettroni avviando la ionizzazione del gas.

Lo starter è sostanzialmente un interruttore in cui il contatto mobile è costituito da una lamina bimetallica che si deforma riscaldandosi. Gli elettrodi vengono alimentati in un tubo di scarica completamente sigillato. Durante la scarica di gas, gli additivi alogenuri metallici e il mercurio vengono eccitati dal flusso di corrente ed emettono l'energia di eccitazione sotto forma di radiazione caratteristica.

La miscela dei diversi componenti della radiazione produce la temperatura di colore desiderata e le proprietà di riproduzione cromatica. Durante il funzionamento della lampada, il mercurio vaporizza completamente.


Nuovi articoli: