Artsandcraftsassoc

Artsandcraftsassoc

Autorizzazione allo scarico normativa

Posted on Author Shaktitilar Posted in Multimedia

Lgs n. /99, prevede che i titolari degli scarichi esistenti di acque reflue domestiche che non recapitano in rete fognaria pubblica, sono tenuti a richiedere il rilascio di nuova. Autorizzazione allo scarico. (di Giannicola Galotto). Categoria: Acqua. Autorizzazione allo scarico. Principio generale suggellato dall'art. è che. artsandcraftsassoc.com / è vietato lo scarico diretto nelle In caso di mancata ottemperanza agli obblighi indicati, l'autorizzazione allo scarico e equivalenti a quelle domestiche e indicate dalla normativa regionale;. Cosa prevede la normativa Le richieste di autorizzazione allo scarico in fognatura sono valutate tecnicamente dalle ATO (Ambito Territoriale Ottimale);.

Nome: autorizzazione allo scarico normativa
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 67.39 Megabytes

ARPAT ha competenze istruttorie e di controllo. Non effettua controlli per quanto riguarda gli scarichi di acque reflue domestiche ed assimilate. Qual è la normativa di riferimento per le acque di scarico? La normativa di riferimento è il D. Gli scarichi delle abitazioni sono di pertinenza dei proprietari delle stesse, ci sono poi condutture comuni di pertinenza del condominio. In caso di perdita accidentale di reflui da una fognatura pubblica in area pubblica, cosa deve fare il cittadino che la osserva?

È opportuno che venga presentata immediata segnalazione al gestore della fognatura in modo da permettergli di attivare il pronto intervento in tempi brevi.

Qualora la Ditta intenda scaricare nella pubblica fognatura i reflui derivanti dall'attività in tutto o in parte , deve presentare anche l'istanza di autorizzazione allo scarico ai fini dell'inclusione nell'Autorizzazione Unica; il Titolo Abilitativo rilasciato da questo Ente, infatti, opera solo all'interno di tale Autorizzazione.

La richiesta va fatta utilizzanto uno dei moduli in calce riportati; i soggetti a cui inviare la documentazione e le modalità di presentazione dell'Istanza sono stati stabiliti dall'Autorità competente. Nei moduli, a titolo informativo, è elencata la documentazione minima necessaria per l'esame dell'istanza. Si sottolinea, infine, l'importanza di chiarire con quale modalità vengono scaricate e trattate le acque reflue eccedenti la prima pioggia.

Moduli adottati:. Questi liquidi di scarto devono essere smaltiti tramite impianti di fognatura a norma, altrimenti si rischia di incorrere in pesanti sanzioni amministrative. Basti pensare ai periodi in cui la popolazione è stata colpita da epidemie di epatite, di colera e dissenteria, patologie direttamente collegate a una cattiva gestione dello scarico delle acque reflue domestiche fuori dalla fognatura.

A loro volta vengono classificate in acque nere provenienti da vasi igienici dei bagni , acque grigie provenienti da docce, vasche, lavabi e bidet dei bagni , acque saponate grasse da lavelli e lavastoviglie delle cucine , acque meteoriche provenienti dalle precipitazioni atmosferiche.

La normativa tende a sottolineare la differenza rispetto alle acque reflue domestiche e, in particolare, alle acque nere. Il criterio che le distingue dalle altre è, in particolare la qualità e la provenienza. I limiti per lo scarico sono più restrittivi e la preventiva richiesta di autorizzazione va assolutamente effettuata, pena pesanti sanzioni, in quanto lo scarico senza autorizzazione integra il reato di scarico abusivo.


Nuovi articoli: