Artsandcraftsassoc

Artsandcraftsassoc

Scarico caldaia in facciata

Posted on Author Nikogar Posted in Multimedia

  1. D.Lgs102/2014 Scarichi parete caldaie sotto i 35 kW di potenza
  2. Scarico di caldaie a parete: è possibile solo in pochissimi circostanziati casi
  3. NEWSLETTER

Il tubo di scarico di una caldaia di condensazione va in un muro del balcone che poi esce sulla facciata del condominio e su questo vi è applicata. > Cosa prescrive la normativa nazionale riguardo gli scarichi a parete? Bonus facciate tutti i dettagli per detrarre il 90% delle spese. Lo scarico a parete con caldaia a condensazione è possibile, nel rispetto della normativa di riferimento, in situazioni specifiche. Vediamole. In quali casi è possibile installare la canna fumaria in facciata? Quando si può posizionare lo scarico dei fumi di una caldaia/scaldabagno in facciata?

Nome: scarico caldaia in facciata
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 55.75 MB

Divieto di scarico fumi in facciata: quali rimedi? Quali sono i rimedi per il divieto di scarico fumi in facciata? Il quesito. L'anno scorso ho acquistato e ristrutturato un appartamento.

Per avere l'acqua calda, ho installato una caldaia a gas esterna a controllo elettronico, rimuovendo il vecchio boiler interno.

Attenzione, se il condominio ha le canne fumarie vecchie, e non è possibile usufruirne da parte di tutti, sta al condominio realizzare il camino.

Non è una spesa solo per chi ne farà uso. Grazie infinite. L'inquilino del piano primo vuole installare una stufa a pellet.

Dice che deve scaricare a tetto. Ma x tetto si intende il terrazzo o il tortino? Quant'è la distanza minima da rispettare?

Grazie mille 16 anna maria D'Alessandro sabato, 08 giugno ho una villetta a schiera e sotto di me ho un negozio che vuole mettere il tubo di scarico sulla facciata della mia casa Al punto morto di ventilazione balcone aperto da due parte.

Per me una cosa studiata bene per farci del male.

D.Lgs102/2014 Scarichi parete caldaie sotto i 35 kW di potenza

I fumi entrano nelle finestre quando aperte del mio appartamento che si trova circa 3 metri al di sopra della terrazza del confinante distanza da caldaia alla prima mia finestra circa 3 metri. Posso chiedere di far uscire i fumi con una canna fumaria che vada sopra il tetto??

ARPA o direttamente l'Amministratore? Dal balcone soprastante uno scarico gocciola condensa di impianto termico e nel tempo ha bruciato più piante in vaso e l'erba condominiale. Da progetto ho una veranda nel tetto a falde.

Scarico di caldaie a parete: è possibile solo in pochissimi circostanziati casi

In teoria è tutto semplice, ma poi la pratica si scontra spesso con ostacoli che fanno diventare lo scarico a tetto una vera impresa. In alcuni casi, bisogna passare nelle proprietà altrui o chiedere autorizzazioni al comune o altri enti.

In più, per installare una canna fumaria, soprattutto su edifici alti come i condomini, è necessario prevedere un ponteggio, o lavori in corda, e il prezzo sale ancora. Ma per ognuna di queste categorie esistono delle limitazioni, che andiamo a vedere di seguito. Caso 1: Riqualificazione energetica di vecchi generatori Il primo caso si riferisce principalmente ai generatori non a condensazione, visto che quelli a condensazione sono trattati più avanti nel caso 4.

In realtà questo tipo di generatori è sempre più difficile da trovare. Se scegliete comunque di installare una caldaia non a condensazione fabbricata prima del , per lo scarico a parete della caldaia a gas dovrete dimostrare: che la nuova caldaia ne sostituisce uno rendimento minore installato prima del 31 agosto Della presenza del vecchio generatore deve essere data prova certa, presentando tutte le documentazioni di legge, non basta una semplice prova di acquisto.

In questi casi è possibile scaricare a parete se non esisteva già un sistema di scarico a tetto adeguato alla condensazione, sia esso singolo o ramificato. Se ad esempio la caldaia precedente, non a condensazione, scaricava in una canna fumaria collettiva, la nuova caldaia potrà scaricare a parete se la vecchia canna non è adeguata alla condensazione.

NEWSLETTER

In molti casi, infatti, le vecchie canne fumarie non possono lavorare con le nuove caldaie a condensazione. In questo caso è legittimo scaricare direttamente a parete. Essi funzionano in modo che, quando la richiesta termica è piccola, si attiva la sola pompa di calore. Quando la richiesta diventa troppo alta, o quando la temperatura esterna scende troppo e la pompa di calore lavorerebbe male, entra in funzione la caldaia, che in questo modo copre solo i picchi di potenza.


Nuovi articoli: