Artsandcraftsassoc

Artsandcraftsassoc

Day of the tentacle scarica

Posted on Author Tojasar Posted in Rete

  1. [Recensione + Contest] Day of the Tentacle Remastered
  2. Menu di navigazione
  3. Menu principale

Day of the Tentacle è il sequel di Maniac Mansion del E' un rompicapo, viaggio nel tempo, puzzle game di avventura in cui devi impedire al tentacolo. Day of the Tentacle Remastered, download gratis. Day of the Tentacle Remastered. Leggi le recensioni, confronta le valutazioni dei clienti, guarda gli screenshot e ottieni ulteriori informazioni su Day of the Tentacle Remastered. Scarica Day of. Chi non possedesse una connessione a banda larga non si spaventi delle dimensioni, può usare un download manager. Istruzioni: –.

Nome: day of the tentacle scarica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 37.69 MB

Articolo a cura di Andrea Fontanesi 24 Luglio Disponibile per Pc Il fatto è questo: Day of the Tentacle potrebbe avere un sequel, il suo prologo è già online, pienamente giocabile, sottotitolato in un ottimo italiano, bellissimo, e si scarica da qui , senza bisogno di sborsare un centesimo. Come dite? Troppe informazioni da metabolizzare in un colpo solo? Il vostro cuore da avventurieri digitali non regge più come una volta? Potevamo essere più delicati, e d'altronde è con il medesimo stupore che noi stessi abbiamo accolto la notizia.

Non fatevi ingannare. In una scala da 1 a 10, dove 1 è il vostro più serioso professore del liceo e 10 è una compilation di virtuosismi di Peter Griffin, Day of the Tentacle si posiziona su un tonante. Ma scaldiamo i motori partendo dalle maestose, profonde e quasi incomprensibili premesse narrative.

Cinque anni dopo gli eventi di Maniac Mansion, il Dott. Per ingannare il tempo, magari in attesa di un altro elettroshock.

Ma era anche ovvio no? Se no che stiamo a fare, a smacchiare i tentacoli? No mondo ai propri piedi, no party!

Ma… dove eravamo rimasti? Ah già! Il futuro del mondo è in pericolo peggio di una borsetta griffata contesa da due donne in preda a delirio da saldi. Per dire. Chi mai potrà essere chiamato a sventare questa incombente minaccia? Chi è Bernie? Comunque, dai, parliamo di lui, del buon Bernard Bernoulli, in arte Bernie il nerd, uno dei più riusciti, se non carismatici e bellissimi, personaggi giocabili di Maniac Mansion.

Già questo dovrebbe bastare come biglietto da visita? Vi abbiamo messo hype eh??? Bene, allora… tutto ha inizio da un criceto.

[Recensione + Contest] Day of the Tentacle Remastered

Guardate che i criceti sono intelligenti eh! Comunque: la lettera avverte il buon Bernie che il Dott. Potrebbe forse, il nostro eroe dalle brache ascellari, negarsi ad un vecchio amico?

Incluse le mucche. Le mucche sono un problema eh, soprattutto in strada… che poi, strada… passano per campagne… uff, lasciamo stare i dettagli. Giunti sul luogo del misfatto, Bernie non ha alcuna esitazione nel salvare i due tentacoli dalle grinfie del Dott. Ma Viola non voleva conquistare il mondo?

Esatto, proprio lui!

Menu di navigazione

La frittata è fatta, non è venuta buona e sta a Bernie ripulire. Ma come? Semplice no?

No, niente Delorean e Michael J. Fox purtroppo. A questo punto una domanda sorge spontanea: cosa succede se una macchina del tempo dalla dubbia tenuta viene alimentata da un diamante di plastica preso con gli spiccioli delle caramelle?

Menu principale

La tirchieria del Dott. Che volete, gli spoiler? Ma, dai… è questo il bello no?!

Del resto, chi si sognerebbe mai di optare per la razionalità mentre cerca un modo per riattivare un gabinetto a propulsione che collega varie epoche al presente?

Ma fuori proprio. Fred, naturalmente! E allora via, nel buio della notte, a bordo del solito quattro ruote malandato, con tanto di mucca raccattata per sbaglio lungo la strada.

In silhouette nera, incalzati da un sottofondo musicale allegrotto degno del trio Bajakian-Land-McConnell, l'opening di Return of the Tentacle ribadisce che qui si fa sul serio, non si fosse ancora capito, ed è una vera e propria ventata di nostalgia positiva. Giunti nella dimora degli Edison, poi, il senso di meraviglia monta ulteriormente.

Avvisato il vecchio Fred del pericolo e ricongiuntosi con Laverne e Hoagie, Bernard scende nel famigerato laboratorio segreto - ovviamente calandosi dal solito orologio a pendolo - per scoprire quale nuovo piano frulli nella testa dello scienziato pazzo. Che poi: "nuovo" per modo di dire. Perché è vero che il Cron-O-Binetto è stato messo da parte per fare spazio alla Cron-O-Vatrice, una macchina del tempo a forma pensa un po' di lavatrice, guarda caso ancora in fase di collaudo.

Ma è ugualmente chiaro che ai tre toccherà comunque farsi un'altra crono-escursione per scongiurare la purpurea minaccia. Più che un viaggio una scampagnata, si direbbe, in quanto Dr.

Quel che cambia vagamente è piuttosto l'interfaccia, che si scosta sia dal modello SCUMM che dal sistema a ruota saggiato nella Remastered, propendendo per un più moderno inventario basso "a scomparsa" e un ventaglio di azioni ridotto alla semplice accoppiata di comandi "Esamina" e "Interagisci".

Per il resto, il prologo di Return of the Tentacle è "lucasartsiano" in tutto e per tutto: follemente razionale in materia di puzzle, ironico all'ennesima potenza in fatto di sceneggiatura e dialoghi, irresistibile nel suo insieme. La forza aggiuntiva di questo seguito apocrifo sta poi nel fatto che ogni fan che si rispetti, memore delle vicende narrate dal prequel, non possa far altro che lasciarsi travolgere dall'ondata di citazioni e richiami sparsi tutt'intorno al setting.

Guidando Bernard, Hoagie e Laverne di pari passo tra le stanze della villa è impossibile non notare come ogni dettaglio, rispetto all'opera del '93, si trovi esattamente al proprio posto originario. Senza contare il cameo di una certa coppia di detective tanto cara a Steve Purcell, che lasciamo al piacere della vostra scoperta.

Non c'è scusa che tenga per non provare Return of the Tentacle seduta stante. E non regge neanche la consueta lamentela di una mancata localizzazione, poiché, lo accennavamo all'inizio, il gioco è già bell'e sottotitolato nella nostra lingua.

Un servizio davvero niente male, insomma.


Nuovi articoli: